Contemplo questo cielo e non posso che rimanere incantata, è l’antico che si rinnova ai nostri occhi sempre nuovo a rapire in estasi il cuore invaghito da mille emozioni, trascinato come il vento.Vorrei descriverti la dolcezza che provo nel pensarti, nell’amarti, è una sensazione strana, delicata come un fiore, come un’alba che saluta l’ultima stella o un tramonto dipinto da divina essenza calandosi nella nostra mente come eterno.

E poi le stelle nell’infinito cielo, quale stupore più grande amare!

Nella gioia più grande o nel dolore più cupo.

Gocce di lacrime d’amore.

Blurosa